Informazione alimentare {0}

Il Reg. Ue n. 1169/11 ha cambiato profondamento il sistema delle informazioni alimentari e, in generale, la comunicazione per le imprese del food.

Etichettatura, presentazione e pubblicità alimentare sono state revisionate dal Legislatore europeo nell’ottica della trasparenza informativa e della tutela del consumatore, per una concorrenza leale tra operatori. Il Seminario, quindi, è un focus per analizzare – punto per punto – il quadro dei nuovi adempimenti il “rischio informativo” che attiene alla salute (es. allergeni, profili nutrizionali) e alle questioni sulle “fair practices information” (art. 7, Reg. Ue n. 1169/11).

Imminente è la pubblicazione in G.U. del decreto sanzionatorio, licenziato definitivamente nel dicembre scorso dal Governo italiano. Esso abroga il d. lgs. n. 109/92 e contiene sanzioni amministrative pecuniarie molto gravose (addirittura fino a 40.000,00 Euro), oltre che richiami alle pene previste nei reati di frode e contro la salute pubblica (previste nel codice penale e nella L. n. 283/62).

Il decreto italiano di prossima pubblicazione non prevede solo sanzioni, ma anche ulteriori obblighi per le imprese del settore, ad esempio su alimenti non imballati, prodotti “intermedi”, lotto, sede stabilimento, ecc, a corredo del quadro normativo sulla “corretta informazione alimentare”. Nel corso dell’incontro saranno analizzati casi specifici e sviluppati modelli di etichettatura “conformi” alle regole europee e italiane.